Archive for the ‘Bike and bikers’ Category

Ennesimo incidente….

Monday, August 8th, 2005

Beh ragazzi…
preferivo non mettere questo post.. ma la vita è vita.. e anche raccontarlo fà piacere ;)
Sabato sono uscito con i ragazzi del motolampeggio per farci una bella gita a Castelluccio di Norcia; per la maggior parte del tempo io sono andato ad andature molto più che turistiche per aspettare e fare compagnia al mio collega Alfio.
Al ritorno, dopo esserci salutati con tutti gli altri a Sassacci, torno trottarelando ad andature da codice della strada (non pensavo fosse possibile) rimanendo in coda alle altre macchine stando sempre dietro al mio collega.
Ad un certo punto, all’altezza di Riano, noto un cinquantino che cammina sulla striscia di destra della strada, piano piano comincio ad avvicinarmi…. tanto è tranquillo, sta lì no? Mentre sto per affiancarmi vedo che quel coso a due ruote comincia a sbandare, và sull’erba, rimbalza sul guardrail e mi prende in pieno!!!!!

LI MORTACCI SUA!!!!!

Resto qualche secondo per terra, con la faccia sull’asfalto, e penso che sia un incubo; i pensieri vanno alla prossima settimana, dato che venerdì dovrei partirci con quella moto per le ferie.

Appena realizzo che è tutto vero mi alzo e mi dirigo verso di lei, la alzo, sembra ancora intera.
A quel punto giro il volto cercando quel demente che chissà per quale motivo andava sul bordo della strada e chissà come si sia distratto.
E’ un ragazetto, un po’ sanguinante (santa tuta di pelle) comincia a pregarmi di non chiamare nessuno, che non ha i documenti di permesso di soggiorno, che se lo bekkano lo rimandano a casa…. STICAZZI!
Noto un odore di birra e capisco che era andato a fare la spesa, aveva il motorino carico di bottiglie di birra e pane, le bottiglie rotte rimangono per strada, sperando che nessuno abbia forato per colpa loro.
Mosso da un barlume di umanità gli dico di chiamare qualche amico in regola che prenda il suo posto… più di questo non posso fargli.
Chiamo il 112, non risponde, allora faccio il 113, nulla anche qui, rifaccio il 112… come sopra… rifaccio il 113, dopo un po’ qualcuno risponde e cominciano a passarmi diversi interni… alla fine mi ritrovo a parlare con la municipale di roma ?!?!?
Controllo la moto, non parte! I danni non sono pochi: serbatoio, bilanciere, leva frizione, freccia sx, tampone sx, carter e paracarter sx, marmitta sx.
Nel frattempo il ragazzo cerca qualcuno che gli dia una mano e dice che se ne vuole andare… che ha paura, che mi paga in contanti.
Supportato dal mio collega (rimasto lì per tutto il tempo) evito di menarlo.. ma le palle me le ha fatte girare parecchio.
Dopo un po’ arriva una sua amica italiana e ci mettiamo d’accordo per fare il CID, ci spostiamo verso un benzinaio lì affianco per non rimanere in mezzo alla strada e lì troviamo una gentile signora che ci dona il suo CID.
Lo compiliamo e ce ne andiamo verso le 20:40, nel frattempo la volante che avevamo chiamato ancora non era passata! CHE SCHIFO!!

Giocarello con la moto e dopo un po’ decide di mettersi in moto, scortato da Alfio piano piano arrivo fino a casuccia, metto la moto nel box e la guardo… MI SPIACE!

Lunedì mattina la porto subito dal meccanico sperando che me la rimette in sicurezza per circolare per venerdì sera.. altirmenti devo cambiare i programmi delle ferie!

Morale: cose che capitano, basta rialzarsi in piedi senza problemi e raccontarle… MA LE PALLE GIRANO UGUALMENTE!

Lammppsstristi

Share

Magione 13/05/2005

Monday, May 16th, 2005

Hola,
il 13 si è svolta una giornata in pista organizzata dal Motolampeggio a Magione, pista vicino Perugia. Su questa pista non mi ci sono mai trovato particolarmente bene, non mi piace molto. Comunque alla fine, dato che erano in parecchi ad andarci e non vedevo l’ora di farmi due giretti, ho deciso di partecipare pur’io.

Come al solito si parte dal cominciare a vedere il mezzo di trasporto, come e con chi andarci; alla fine rimango d’accordo con LittleWind che andiamo insieme, lui ha un furgone suo e avrebbe caricato pure la mia di moto. Ma dato che la sfiga se non mi rompe le @@ non è contenta, mercoledì lo contatto e mi comunica che la domenica precedente è scivolato con la moto a Siracusa e quindi non viene più :( … Già comincio a pensare che qualcuno (indicando in alto) non vuole che mi muova da casa… poi sapete.. venerdì 13… bah! Ma io insisto e cerco un’altro mezzo.

Alla fine riesco a contattare Bubu che ha un posto libero sul carrello, e così ci mettiamo d’accordo per il giorno dopo sugli orari. Ma evidentemente la sfiga si era affezzionata a me :green:, giovedì mattina alle 8 squilla il cellulare… a quest’ora non sono mai belle notizie: è Bubu. Mi comunica che lui non viene più, per carità.. tutte le ragioni di questo mondo dato che ha vinto un pass per stare nel box con Valentino Rossi durante il GP di Le Mans. Ma io ci rimango veramente male e comincio a pensare che il destino era quello… Il grande Bubu (probabilmente mosso a compassione) fà un gesto che non tutti avrebbero avuto il coraggio (incoscienza?) di fare: si offre di prestarmi la macchina con relativo carrello.

Dopo averci pensato un po’ sù, accetto. E così parte (finalmente) la mia avventura verso Magione.

Si parte
Mi incontro con Bubu sulla Cassia e ci dirigiamo verso casa sua, carichiamo la moto e mi dirigo verso l’ambita meta. Andatura rigorosamente entro i limiti di velocità e con passo tranquillo. Con un po’ di pause in cui controllavo scrupolosamente la tenuta della moto, alle 20:30 mi trovo davanto all’autodromo, sento il presidentone ma lui era appena partito, così mi dirigo in hotel dove mi appoggio sulle coperte aspettando gli altri. Ronf… Ronf.. Ronf.. Verso le 1:30 interrompe nella stanza Sht che nel giro di 5 min mi raggiunge tra le braccia di Morfeo.

La mattina sveglia alle 07:30 con l’intenzione di andare a dare una mano al presidente a montare gli stand e il resto. Fatto tutto cominciamo a preparare le moto e a metterci in tuta per il primo turno. Io questa volta entro in questa pista con un treno di gomme decisamente migliore delle altre volte, provo delle Metzeler Racetech in mescole K1 per l’anteriore e K2 per il posteriore. Grandissime gomme, sono come colla, la moto è attaccatta al nastro d’asfalto e il grip è tanto, il consumo decisamente migliore e più omogeneo rispetto alle Rennsport. I giri procedono tranquilli e il divertimento aumenta mano mano, qualche piccola soddisfazione me la tolgo pure e alla fine della giornata torno a casa stanchissimo ma contento.


Il “mio” pilotone SHT ha problemi di frenata, sembra che la pompa non pompi come dovrebbe, ma và lo stesso benone e finalmente testa le gomme che userà durante il trofeo.

Il viaggio di ritorno me lo faccio in compagnia del grande Ibanez, alle 23 siamo a casa di Bubu, scarichiamo le moto, consegno macchina e carrello e ci dirigiamo verso casa.

Devo dire che come al solito l’organizzazione del Motolampeggio è grande, pasta, caffè, acqua, ombra e un posto dove sedersi non mancano mai, e sono cose che si sanno apprezzare solo quando non le hai. Daje presidè, continua così che sei il migliore ;)

Come ultima cosa, devo fare un’immenso ringraziamento a Bubu, senza la sua generosità tutto ciò per me non sarebbe stato possibile! GRAZIE ANCORA!!!

Lampsssspistaioli

Vedi le altre foto

Share